Nicolas Jeantet prepara le ruote per il test track di Nove Mesto - Ph: Michele Mondini

Prima prova di Coppa vista dal Meccanico

Eccoci qua, un giorno dopo la prima prova di coppa del Mondo 2015.
Normalmente sul nostro blog scrivono gli atleti, ma ho pensato che potrebbe fare piacere avere qualche notizia di come viviamo il pre gara e la gara noi meccanici.
Nove mesto è sicuramente una delle gare più spettacolari e tecniche nel panorama mondiale e perciò non bisogna sottovalutare l’assetto delle biciclette.
Il meteo pronosticava pioggia tutta la settimana e così il nostro primo giorno di test lo abbiamo fatto sotto una leggera pioggia, allora il percorso si presentava viscido e con un leggero fango. Le ragazze optavano per una gomma X king da umido con pressioni molto basse, 1.2 anteriore e 1.25 posteriore, così da riuscire ad adattarsi alla miriade di radici del percorso.
Il giorno seguente il tempo è stato clemente senza pioggia e i test sono andati bene, senza alcune sorprese.
Ci troviamo così il giorno della gara: il meteo dava pioggia tutto il giorno, con entrambe le ragazze era stato deciso di equipaggiare le bici con l assetto provato nella prima giornata di test sotto l acqua. Biciclette pronte, manca un ora alla partenza. Il meteo, contrariamente alle previsioni, regge , solo una leggera pioggerella. Ci troviamo a pensare ad un azzardo, ovvero mettere delle gomme da asciutto dopo essere andati ad analizzare il percorso. Così, all ultimo minuto la decisione del cambio gomme con delle RACE KING a pressione a 1.17 per l’anteriore e a 1.2 posteriore. L’unico mio pensiero a questo punto era: “speriamo che il tempo regga ancora per la gara!! ”

Ore 18:00 : gara appena finita, inizia a piovere. Scelta azzeccata !!

Ora siamo arrivati ad Albstadt per la seconda prova di coppa, in futuro potrei aggiornarvi più frequentemente evitando così un noioso e lungo debriefing.

Un saluto
Jeantet Nicolas2

Hey, like this post? Why not share it ?