Emilie Collomb incoraggiata da Enrico Martello durante il campionato europeo XCO di Chies d'Alpago - Ph: Michele Mondini

Non avrei mai detto che sarebbe stata così dura!

Più ci penso e più mi convinco che questo Europeo a Chies d’Alpago è stato davvero duro ! Tornata motivata dal Campionato Italiano, ho lavorato bene in settimana in modo da caricare ancora e recuperare la mancata preparazione dei mesi precedenti.

Il percorso del campionato europeo però non perdona, per salite come quelle, lunghe e molto pendenti, e il fango che appesantisce la bici e la pedalata, la freschezza conta molto. Ho accusato stanchezza negli ultimi due giri e questo mi ha fatto perdere qualche posizione sul finale. Subito all’arrivo mi sono sdraiata a terra, l’ultima salita era davvero dura, però ero sollevata di aver portato a termine una gara simile: gareggiare in condizioni meteo non ottimali mi lascia soddisfatta. Quando sono sotto la pioggia che lotto contro le altre, contro me stessa e contro il fango, mi sento pienamente dentro questo sport. Beh, poi se è la giornata anche giusta che stai andando forte, è ancora meglio 😛  Ti senti di poter benissimo competere contro Captan America e Superman, poco ma sicuro.:D

A proposito di America! Sono davvero eccitata all’idea di partecipare alle prove di Coppa a Windham (USA) e Mont-Sainte-Anne (Canada) nelle prossime due settimane. 😀
Vedremo come mi comporterò lì, ma prima penso a recuperare un po’ di forze, una bella dormita…E VIA!  :)2

Hey, like this post? Why not share it ?