Il debriefing di Emilie Collomb per le gare di Coppa di Windham e Mont Sainte Anne - Ph: Michele Mondini

Debriefing di Mont-Sainte-Anne e Windham

Non posso che ritenermi più che soddisfatta dei risultati in Coppa del Mondo delle ultime due settimane.

A Mont-Sainte-Anne ho affrontato un percorso molto tecnico che però fin da subito ho sentito nelle mie corde. Dopo il via mi sono piazzata in settima posizione e ho lottato per qualche giro assieme alla francese Margot Moschetti per la sesta piazza. Ho provato a starle davanti in discesa e nei punti più tecnici, perché la vedevo in difficoltà. In salita però ero io ad esserlo, aveva una gran gamba. La gara sembrava dovesse continuare così fino alla fine, quando al termine del terzo giro ho cominciato ad avvertire l’arrivo dei crampi. Mi sono spaventata, temevo di compromettere il risultato e solo io so quanto lo volevo portare a casa. Allora ho tirato un po’ i remi in barca, ho messo su una pedalata più costante e fluida possibile e ho cercato di idratarmi alla feed zone. Da quel momento è cominciato il conto alla rovescia:nmeno due giri al termine! Oramai la sesta posizione era lontana, dovevo preoccuparmi di ciò che accadeva dietro di me. Fortunatamente sono riuscita a tenere comunque un buon ritmo e a guidare bene in discesa. Era fatta: ponte, curva, asfalto e arrivo. Il settimo posto era mio.

Non è andata esattamente allo stesso modo a Windham. Prima della partenza ero particolarmente carica e grintosa, volevo mettermi alla prova e provare fin da subito a stare col gruppetto delle prime. Sapevo che dovevo fare attenzione a non strafare in salita nella prima parte di gara, perché essendo il percorso particolarmente fisico rischiavo di entrare in crisi. Nonostante ciò, sono partita a tutta, mi sentivo bene e vedermi di nuovo con le prime è stato bello. Fatto sta che al termine del primo giro ero in sesta posizione, non tanto distante dalla quinta. Quando è cominciata di nuovo la salita però ho sentito improvvisamente tutta la fatica crollarmi addosso e ho perso un po’ di posizioni. È stata una gara davvero dura e aver chiuso nella top ten è stato importante.

Ora mi tengo pronta per l’ultima WorldCup in Val di Sole. Spero di far bene anche lì, magari giocare in casa aiuta ! 😜4

Hey, like this post? Why not share it ?