134A6128

Il mio mondiale

È il terzo campionato del mondo che vivo da team manager e quest’ultimo è quello più amaro. Le previsioni della vigilia erano ben diverse.

Si arrivava dai risultati ecclatanti dei podi di Coppa del Mondo di Lisa e, sperare in un podio non era certo una chimera. Purtroppo Lisa ha trovato una delle giornate più nere possibili che possano capitare ad un’atleta di alto livello ed è stata costretta al ritiro anticipato dalla gara. Amareggiato io e triste lei.

La recuperata Emilie Collomb, che ci aveva regalato buoni risultati in coppa del mondo, in gara nella stessa categoria di Lisa, ci ha provato ancora una volta con determinazione parando la mal sortita con un’onorevole 21° posto.

Ma di questo campionato del mondo che, purtroppo, non può concedere repliche se non alla prossima edizione del 2016, non è da buttare perché il 10° posto nella prova eliminator ed il 7° nel cross country olimpico, guadagnati da Greta Seiwald sono da considerare sempre degli ottimi risultati.

Dobbiamo guardare avanti pensando anche alle cose buone della stagione in corso perché Focus XC Italy Team è costituito da atleti particolarmente giovani è costruito anche sui presupposti della crescita professionale degli stessi.

I risultati ottenuti nei tre anni della mia gestione parlano a favore perché sono state conquistate anche un argento europeo team relay con la maglia della nazionale (Lisa Rabensteiner – 2014), tre maglie tricolori (2014 e 2015), un argento nel cross country team relay (2014), un argento ed un bronzo nel cross country (2015), un argento nella prova cross country eliminator (2015), due vittorie nelle rassegne degli Internazionali d’italia Series XCO 2014 e 2015, il terzo gradino del podio conclusivo nelle prove di coppa del mondo (Lisa Rabensteiner).

Posso concludere serenamente esclamando “la sconfitta segna ma l’esperienza insegna”.1

Hey, like this post? Why not share it ?